ambiente
Vignolbags per l'ambiente

Vignolbags per l'ambiente



io COMPENSO - NWG for Planet

L'impegno di Vignolbags verso l'ambiente si concretizza nella compensazione delle proprie emissione di CO2.
Compensare significa bilanciare la quantità di CO2 generata da una qualsiasi attività attraverso interventi di forestazione in grado di assorbirla oppure impiegando fonti rinnovabili che evitino di produrla.
NWG for PLANET rilascia il marchio registrato con un codice univoco che permette di accedere alla documentazione relativa ai dettagli sulle singole compensazioni garantendo così trasparenza e tracciabilità.
Gli alberi piantati con io COMPENSO accumulano il carbonio emesso, evitando così che rimanga nell’atmosfera contribuendo al riscaldamento globale. L’albero trasformerà la CO2 in zucchero, fondamentale per la sua crescita, e in ossigeno, immesso nell’ambiente.
Il progetto io COMPENSO nasce a fine 2012 rivolgendosi in modo esclusivo al paese di Haiti. La popolazione di questa nazione convive ogni giorno con disordini e violenze, ed è stata inoltre duramente colpita da terremoti e inondazioni. Sono ancora vivi nei nostri occhi gli effetti devastanti dell’ultimo uragano, Sandy, che ha drammaticamente colpito queste zone nel mese di ottobre 2012.
Gli alberi piantati grazie al progetto io COMPENSO sono per il 75% alberi da frutto che, oltre a neutralizzare le emissioni di CO2, sono un’importante fonte di reddito per la popolazione locale.



PLASTICA SECONDA VITA

L'impegno di Vignolbags a favore dell'ambiente non si ferma alla compensazione delle emissione di Co2 e all'utilizzo di fibre naturali ed ecocompatibili.
Anche i materiali plastici utilizzati da Vignolbags infatti derivano dall'utilizzo di plastica riciclata e sono garantiti dal marchio "Plastica Seconda Vita", un certificato di garanzia rilascaiato da IPPR, che comprova la conformità degli stessi alla normativa di cui al DM 203/03 e Circolare Ministero Ambiente 4 agosto 2004 nonché alla norma Uniplast - UNI 10667.

Il Marchio Plastica Seconda Vita

Il marchio Plastica Seconda Vita (PSV) ha l’obiettivo di identificare il complesso di prodotti aventi i requisiti di cui al DM 203/03 ed alla Circolare del Ministero dell’Ambiente 4 agosto 2004, nonché alla norma Uniplast UNI 10667.
L’attribuzione del Marchio “,Plastica Seconda Vita” certifica pertanto che l’impresa produce materiali e manufatti plastici aventi un contenuto di scarti nelle percentuali previste dalla succitata normativa in tema di Green Public Procurement.

IPPR. L’Istituto per la Promozione delle Plastiche da Riciclo

L’Istituto promuove la produzione e la diffusione di materiali e manufatti plastici da rifiuti, con particolare riferimento a quelli a Marchio, tutelando e controllando le corrette procedure di produzione.
Inoltre promuove le iniziative per la commercializzazione e la corretta destinazione dei prodotti ottenuti dal riciclo dei rifiuti plastici e svolge attività di ricerca, studio e divulgazione dei processi di valorizzazione dei materiali e manufatti plastici da riciclo.
L’Istituto organizza corsi di formazione e di aggiornamento sull’impiego dei prodotti a Marchio e promuove il marchio ecologico “Plastica Seconda Vita” verso il mercato pubblico e privato agevolando l’iscrizione dei manufatti nel Repertorio del Riciclaggio del Ministero
dell’Ambiente.